Venerdì, 24 Novembre 2017
 
banner CCDU Portale Annunci Immobiliari
  Servizi Immobiliari Chi Siamo | Contatti | Mediarecord Network
 
 
immobili_vendita_terreni_edificabili
case_ville_pregio
case_vacanze
hotel
grandi_operazioni_immobiliari
attività_commerciali
news
legislazione_immobiliare
fisco_tributi
prezzi_immobili_como_provincia
AGGIUNGI IL SITO AI PREFERITI
Agenzie Immobiliari Mediarecord:
Via Volta, 40
22070 Veniano (CO)
Italia
Tel.: +39 031 89 03 28
Tel.: +39 031 93 78 05
Fax: +39 031 93 49 081
P.I.: 03014400133
My status
  home > Legislazione Immobiliare - Condominio > Dettaglio
RIPARTIZIONE DELLE SPESE PER SOSTITUIRE L'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO COMUNE
Torna alla lista    

Nel caso si debba sostituire la caldaia di un impianto di riscaldamento comune, le spese si devono ripartire, secondo quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza 27/1/04 n. 1420, tra i condomini comproprietari, in base a quote di proprietà o millesimi di riscaldamento.

Queste le tesi a confronto: la spesa per uso dei servizi comuni si suddivide tenendo conto dei consumi (millesimi del riscaldamento); il diritto di comproprietà su parte comune stabilirebbe, invece, una suddivisione della spesa secondo millesimi di proprietà.

La Corte di Cassazione ha considerato il fatto che le spese di sostituzione della caldaia riguardano la conservazione dell'impianto (tutela dell'integrità materiale e del valore del bene comune), perciò sono da suddividersi tra i condomini, quali comproprietari dell'impianto comune.

Esiste, infatti, una legge che obbliga i condomini a partecipare alle spese (art. 1123 comma 1 del Codice Civile).

Sempre dalla stessa legge (comma 2) si rileva, inoltre, che il criterio di suddivisione delle spese, relative però all'uso e non alla proprietà, non si debba estendere alle spese di conservazione.
La Corte di Cassazione ha comunque previsto una deroga all'articolo di legge.

Torna alla lista    
MEDIARECORD - Servizi Immobiliari Copyright 2009 - All rights reserved | Disclaimer | Privacy | Mappa del sito