Vendite:
Locazione:
Aziende in:
In aggiunta:
 
 
Como e Provincia - Listino prezzi 2007 -  

Listino degli immobili e delle Aziende Commerciali in Como e Provincia

Una casa in Affitto

 
PRESENTAZIONE SUI CANONI LIBERI DI LOCAZIONE IN COMO E PROVINCIA


In seguito sono riportate le tabelle dei canoni di locazione del nostro capoluogo e dei maggiori centri della provincia. Abbiamo ritenuto utile inserire in questo listino anche la valutazione dei canoni di locazione per fornire un riferimento indicativo sull'andamento del mercato a chi vuole investire (o lo ha già fatto) nel mattone e a chi, viceversa, ha la necessità di locale un immobile sia abitativo sia non abitativo.
I dati riportati sono frutto d'esperienze concrete di trattative e di contratti recentemente stipulati e non di semplici calcoli matematici sulle percentuali di redditività che un immobile dovrebbe avere in teoria. Per semplicità, ed anche perché così è la consuetudine, abbiamo suddiviso gli appartamenti per numero di locali, mentre non abbiamo inserito le ville, perché l'offerta e la richiesta di locazione delle stesse è limitata. Infine, abbiamo tralasciato i comuni più piccoli, giacché in questi i contratti di locazione si concludono molto spesso con il cosiddetto "passaparola" ed in più il numero dei contratti conclusi è molto limitato e non permette quindi di stilare una casistica che possa fornire un valido riferimento.

NOTE
La differenza di valore tra il minimo ed il massimo è dovuta, oltre che allo stato generale dello stabile, ad altri importanti fattori quali:
- piano dell'appartamento (i piani bassi sono meno pregiati, ma quelli alti, ai fini di un maggior valore, necessitano di ascensore);
- affaccio più o meno panoramico: gli appartamenti con panorami sul lago sono sicuramente molto più pregiati;
- presenza di elementi inquinanti di tipo acustico, elettromagnetico (elettrodotti, antenne, ripetitori telefonici e televisivi) o di scarico di gas (zone di forte traffico auto, ciminiere);
- esposizione più o meno soleggiata e conseguente luminosità;
- comodità di servizi pubblici;
- giusta distanza da elementi di degrado o disturbo (fabbriche, zone degradate, locali notturni);
- spese condominiali particolarmente elevate (è preferito l'immobile termoautonomo);
- distribuzione razionale degli spazi interni e quindi utilizzo ottimale della superficie dell'appartamento;
- dotazione di box e/o posti auto, facilità di posteggi nelle vicinanze. 

- I dati riportati nelle tabelle si riferiscono ad immobili che definiamo "nella norma"; è ovvio che per quelli particolarmente pregiati o particolarmente scadenti le cifre indicate sono suscettibili di variazioni; - non sono quindi considerate le ville con parchi e gli immobili con particolari pregi storici ed artistici;
- si riferiscono ad immobili con buona esposizione, finiture a conservazione (sia interne che comuni) medie, e poste ad un piano intermedio.

Tutti i diritti riservati a Mediarecord Servizi Immobiliari.
E' vietata la riproduzione totale o parziale.